nora e la sua torta di radicchio

venerdì, 12 febbraio 2016


Prendo la ricetta: torta con radicchio, è la torta di nora.

La zia nora, una donna minuta, con i capelli ramati, spesso raccolti in uno chignon, portava abiti indiani, quelli ricamati, colorati, con gli specchietti, e le pantofole friulane, di velluto, di tanti colori diversi...
Traduttrice dal cinese, era una persona così solare, viaggiava spesso ed ogni volta tornava con qualcosa di particolare anche per me, che viaggiavo solo con l'immaginazione ;))

Era la zia della mia amica sandra, ed era amata da tutte noi ragazze!

Vivevano, la mia amica e sua zia, in un appartamento dietro il ponte di rialto, in un palazzo antico: pavimenti in seminato veneziano e finestre con i vetri piombati colorati.
All' interno india, cina ed altri colori e mondi diversi.
I lampadari di cristallo, i divani di velluto, le immancabili candele, un mix di elementi scompagnati, di oggetti recuperati e rivisitati, una coinvolgente armonia tra forme e colori...

Passavo interi pomeriggi da loro, dove c'erano spesso ospiti di età diverse; la sua risata contagiosa, il suo modo di raccontare la vita, il gelato alle zattere ed il suo modo di prendersi cura di noi mi fa pensare ad una principessa veneziana bellissima, *nora* il suo nome...


Riprendo la ricetta:

150 gr. radicchio rosso di chioggia
100 gr. zucchero di canna + 2 cucchiai
100 gr. burro ammorbidito
3 uova
90 gr. farina 00
35 gr. farina integrale
2 cucchiaini lievito per dolci
1 limone bio
1 cucchiaio brandy
una spolverata di noce moscata

per la glassa: 200 gr. cioccolato bianco


Portiamo a bollore un litro d'acqua con due cucchiai di zucchero, quindi vi sbollentiamo per qualche minuto le foglie di radicchio, per ammorbidirle.
Poi le scoliamo, asciughiamo e tagliamo a striscioline.
In una ciotola montiamo il burro con lo zucchero, uniamo le uova, una alla volta, un cucchiaino di scorza di limone grattugiata, il brandy, la noce moscata, la farina setacciata con il lievito ed un pizzico di sale; continuiamo a mescolare finché non è ben amalgamato, e per ultimo aggiungiamo il radicchio ormai raffreddato.


Foderiamo una tortiera da 20 cm. di diametro con carta forno inumidita, quindi versiamo il composto ed inforniamo per circa 40 minuti a 180°.
Controllata la cottura, estraiamo dal forno la nostra torta e la lasciamo raffreddare completamente.
Per la glassa sciogliamo a bagnomaria il cioccolato a pezzi, quando si sarà un po' raffreddato inizierà ad addensarsi lo spalmiamo sulla torta.  


Torta al radicchio rosso e cioccolato bianco, perché le contaminazioni fanno bene al cuore*

buona serata, baci *__* mariaida




6 commenti:

  1. Questa torta sembra deliziosa, come il racconto in cui mi hai trasportato... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie elisabetta !!un abbraccio *__* mariaida

      Elimina
  2. L'ho provata pure io questa insolita torta... mi è piaciuta molto! Bellissima la tua, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te!! buona serata, baci *___* mariaida

      Elimina
  3. Devo provare perché non conosco, mi piaciuto il tuo racconto, che donna interessante ! :)

    RispondiElimina
  4. grazie annarella !! a presto, un bacio *__*

    RispondiElimina